biografia

ILLÁCHIME quartet

 

fabrizio elvetico | gianluca paladino | pasquale termini

 

 

suoni e rumori còlti da un mondo esterno mutevole e incostante su cui intervengono i musicisti con linee grezze e scabre, a volte minimali e disarmoniche, spesso improvvisate. un suono con forti suggestioni cinematografiche il cui unico elemento costante è la tensione continua che pervade tutte le composizioni.

 

in questo film immaginario che scorre lento e nervoso, le voci del motore di un silos nel porto di napoli, l’interno di un cortile moscovita in una giornata invernale e il rumore degli uccelli diventano degli sfondi sonori ideali; così come l’improvviso malfunzionamento di un microfono, che può trasformarsi in una cassa di batteria.

 

su questi tessuti sonori i musicisti intervengono alla maniera di un quartetto di musica contemporanea; creano parti secondo sequenze circolari, interagiscono con le macchine elettroniche e si contrappongono ad esse con l’utilizzo di strumenti acustici – pianoforte, violoncello, chitarra – o con inserimenti elettroacustici disturbanti e disturbati, in cui le parti ritmiche giocano su tempi spezzati e nervosi.

 

l’idea di un interscambio continuo tra suoni e rumori prelevati dalla realtà circostante chiusa fuori, e gli interventi dei musicisti chiusi dentro, dà vita alla struttura su cui poggia interamente lo spettacolo dal vivo di I.Q., un concerto visionario e onirico che punta a toccare le emozioni profonde dell’ascoltatore allineandole a quelle dei quattro musicisti sul palco. nel proprio studio di registrazione fabrizio elvetico e gianluca paladino realizzano i tasselli sonori di i.q., composizioni, arrangiamenti, registrazioni e missaggio.

illàchime quartet nasce nel 2002 da un progetto di fabrizio elvetico e gianluca paladino. nell’aprile del 2004 viene pubblicato l’album di esordio del gruppo, distribuito da demos records and multimedia di napoli, e viene avviata l’attività live. collaborano con i.q. il violoncellista marco di palo, i batteristi carlo di gennaro e daniele bucci, il polistrumentista mimmo fusco, il musicista marco pierno, l’artista federico fernicola, il video-maker giuseppe bella, il webmaster tony carnevale, lo studio grafico etacom. l’ufficio stampa è curato da alessandro pacella.

illàchime quartet dal vivo

lo spettacolo di I.Q., pur includendo alcuni campionamenti e suoni sintetici, si caratterizza soprattutto per gli interventi strumentali, acustici ed elettroacustici, dei quattro musicisti; i quali interagiscono con suoni colti dalla realtà sia interpretando parti obbligate, sia creando e sviluppando improvvisazioni. in questo modo le basi che suonano durante la performance, più che vincolare i musicisti gli permettono di esprimersi e di interagire liberamente, fino a ribaltare il tradizionale rapporto tra l’uomo e la macchina.

 

i suoni e gli interventi sono in tensione continua, incessante, nervosa e sempre crescente, una tensione scabra che mira ad abolire i filtri con il pubblico. l’obiettivo finale è quello di avvolgere completamente spettatore e musicisti, creando un’osmosi di sensazioni ed emozioni profonde.

fabrizio elvetico

nato a napoli, ha studiato pianoforte e composizione, diplomandosi in musica corale. si è laureato in storia dell’estetica con una tesi sull’opera di pierre boulez. sue composizioni sono state eseguite pubblicamente da cori polifonici e da formazioni cameristiche sotto la sua direzione. nel 1995 ha formato il gruppo di ricerca musicale audiopan, le cui musiche sono state radiotrasmesse dalla rai e sono presenti su due cd compilations, oltre che nell’album trentesimo secolo, distribuito da materiali sonori. ha svolto attività concertistica e di studio con audiopan e con andreasbanda. sotto la sigla psychotomy ha realizzato sonorizzazioni per filmati, audiovisivi e installazioni d’arte. è stato docente di applicazioni della musica al multimediale nella comunicazione urbana e ha tenuto corsi di formazione e aggiornamento sull’uso delle tecnologie informatiche per conto di vari istituti statali di napoli. è docente certificato steinberg italia per applicazioni di software audio professionale. dal 1999 è titolare della cattedra di armonia e analisi presso il conservatorio di musica di stato di trapani.

Fab Glx

gianluca paladino

musicista/arrangiatore, nato a napoli, ho lavorato nel corso degli anni anche a  roma e milano. nel mio curriculum ci sono una decina di produzioni discografiche personali e con band. ho partecipato a rassegne nazionali ed internazionali, concerti e festival in tutta italia.  nelle produzioni lavoro come compositore, musicista e arrangiatore registrando chitarre elettriche, acustiche e basso elettrico, in fase di missaggio ed editing. dal 1999 mi occupo di campionamenti dal vero e computer music, lavoro abitualmente in hdd-recording in fase di pre e post produzione. ho ideato il progetto trilobite sonorizzazioni che ha prodotto cd audio originali per eventi e manifestazioni a napoli, roma, milano e kassel (germania). ho realizzato cd-rom presentati agli eventi fuori salone di milano nel 2002-2003. nel 2012 ho fondato i vortical minds e i mother nature band entrambe le band specializzate in rock internazionale compreso negli anni tra il 1965 e il 1975. laureato in scienze politiche mi dedico da sempre anche ad attività di formazione per docenti, di formazione continua e consulenza sia come formatore che come organizzatore di percorsi didattici.