|| SALES ||

gennaio 8, 2013 in album

cover_sale_front  prodotto da fabrizio elvetico masterizzato da giovanni roma aka blob dipinti originali : marlene tamburrini grafica: pasquale pierno aka pako-p label: lizard records
01
01 The Song of Every Decline (performed by Illachime Quartet) La band al completo con alla batteria Stefano Costanzo, giovane talento casertano di grande versatilità. Il declino è quello che stiamo vivendo tutti noi di questi tempi: umano, sociale, politico.
02
02 Black Source (Terminali Source remixed by Black Era feat Rhys Chatham) Tra i migliori rappresentanti della scuola dub partenopea, i Black Era sono un duo che ha alle spalle numerose, apprezzate release su A Quiet Bump. I campionamenti di tromba provengono dall’originale dell’inimitabile musicista newyorkese autore del Guitar Triohttp://www.blackera.com
03
03 Red through Black (Cortile in Mockba remixed by Greg Nielsen) Gregory Nielsen è un compositore e sassofonista americano, noto per il suo lavoro con gli Iceburn, band jazzcore dell’Utah, e per la sua attività nella scena musicale di Salt Lake City. http://www.greglnielsen.com
04
04 Industrial Highlife (Ballrooms remixed by SchneiderTm feat Graham Lewis) Dirk Dresselhaus aka Schneider TM si è così espresso a proposito del suo lavoro su Ballrooms: “I really like the (dis-)harmonic complexity of the original and thought that for the remix it would be interesting to strip it down to the rhythmic essence to then kind of break and shift it. It turned out to be a combination of afro-like polyrhythmic elements in a dark, industrial environment.. industrial highlife, so to say.” La voce è, naturalmente, quella di Graham Lewis dei Wire.
05
05 Heart of Darkness (Bottom Sea Engines remixed by Matter)Matter è un duo elettronico/industrial originario di Pompei ma di stanza a Bologna, con all’attivo diverse release. L’ambientazione marinadel pezzo originale ha motivato il titolo che rìchiama quello del romanzo di Conrad. http://www.matters.it
06
06 Strada Di Sans Souci (Terminali Destination remixed by Philippe Petit)padre della Bip_Hop, una delle più interessanti label francesi attiva per anni nella diffusione della musica di ricerca, Philippe Petit ha ormai da tempo un’intensa attività di performer, che l’ha portato a collaborare con musicisti del calibro di Lydia Lunch, Cosey Fanni Tutti, Eugene Robinson (Oxbow), James Johnston e molti altri. http://philippepetit.weebly.com
07
07 VLF, Very Low Fire (Pale Fire remixed by Retina.it)un pezzo del primo album remixato da Retina.it, il duo elettronico di casa presso la Hefty Records di Chicago. Le sonorità minimal techno elaborate con la consueta cura maniacale sprigionano sotterranee tensioni. http://www.retinait.com
08
08 In Trociclo (Cluster Remixed By Sciajno)compositore e performer elettroacustico ben noto nel suo ambito a livello internazionale, Domenico Sciajno ha collaborato, tra gli altri, con Alvin Curran, Kim Cascone, Tim Hodgkinson, Cor Fuller. http://www.sciajno.net
09
09 Na-To versus Nato (Flying Home remixed by FERC)il remix del duo nato dall’incontro tra Fabrizio Elvetico dell’Illachime Quartet e Rossella Cangini, vocalist torinese che ha collaborato con Don Moye (Art Ensemble of Chicago), Billy Cobham, Ellen Christi. Nel brano appare la voce di Pasolini che recita La Guinea: tra questa e il titolo, un gioco di rimandi militanti. http://fercmusic.tumblr.com
10
10 Duopolio (Monopolio della Noia remixed by Pippo Barresi and Illachime)il remix di un remix: Pippo Barresi, sound engineer catanese tra i più apprezzati in Italia, rielabora la ghost track di I’m Normal, che era già una rielaborazione ad opera di Elvetico e Paladino di Monopolio della noiag.barresi@yahoo.it
11
11 High Noon on Monday (High Noon Electronic remixed by Emanuele Errante)da sempre profondo estimatore della musica dell’Illachime Quartet, Emanuele Errante reinterpreta uno dei pezzi pubblicati su Bip_Hop Generation 9 con la raffinatissima attitudine ambient tipica dei suoi lavori su Karaoke Kalk e Apegenine. http://www.e-errante.com
12
12 Gramsci on Entertainment (Discentro remixed by Mark Stewart)un uomo che non ha bisogno di presentazioni: la voce del Pop Group e dei Maffia si esibisce in un delirante frullato del pezzo su cui aveva cantato in I’m Normal