Illachime quartet
SEARCH
Filed under Recensioni, Soundtrack 2019

RARO, recensione a Soundtrack

Ecco un progetto di pura musica sperimentale che da oltre un decennio sopravvive al di là di logiche discografiche e vanta un ristretto ma fedelissimo pubblico di cultori. E’ dalla fine del 2015, che la band ha stretto rapporto con il centro culturale autogestito L’Asilo, ex Asilo Filangieri di Napoli, che ha sostenuto il progetto di crowdfunding per questo ritorno discografico, interagendo con il progetto anche sulla parte grafica, sulla comunicazione e sul supporto tecnico, con i contributi attivi dei soci. Il risultato è gradevole a compenso di ogni sforzo. L’album è un concept diviso in due parti ispirate alla pellicola cult Cinque pezzi facili del 1970: una parte A (Five Easy Pieces) composta di rielaborazioni di colonne sonore originali del gruppo prodotte per vari filmati e documentari, e una parte B (Five Uneasy Pieces), di due sessioni improvvisate, risalenti al febbraio 2018. L’album gode della partecipazione di diciannove musicisti, oltre al quartetto. Artisti e tecniche hanno generosamente offerto la loro disponibilità al progetto.

Salvatore De Falco

Share
Facebook Twitter Google+

Rispondi